Madre:
Sei nella mia vita il mio miglior ricordo, nostalgia della mia infanzia così cara.
Mi ricordo la tua figura languida vanno e vengono, alla ricerca del pane quotidiano.
Contigo la nostra vita era un luogo di luce, anche se a volte il tuo volto si oscurò con tristezza.

Per non trovare un modo per sostenere, madre, ci sono stati tanti,
alcuni ancora piccolo, con poco lavoro e troppo bisogno.
Hai combattuto così tanto, ci ha dato tutto il meglio che si poteva e seminare esempi, amore , gentilezza, tenerezza, tutto ciò che il denaro non può comprare.

Ora che il tempo è passato, capisco le tue lacrime, apprezzo ogni piccola cosa che mi hai dato amore hai dato a ciascuno dei vostri figli.
Mi sento triste che potrei mai aiutare come anelato, ora te ne sei andato, viaggiato lontano.

Non riesco a vederti, materializarte davanti ai miei occhi, sento più tua risata, e il suono dei tuoi passi venire verso di me.
Non riusciva più a tenerti, baciarti, coccolarsi. Ma si sa, si vive in ogni ricordo, ogni sorriso, in gocce di pioggia al vento canto nelle ombre lontane miei ricordi.

Sai mamma, ti voglio bene , grazie per ieri, per oggi, domani, questa mattina che so è incerta.
Madre Amato sicuro che mi guardi da lontano, ora sono felice, non soffrire, non piangere, tu sei l'angelo candela ogni notte i miei sogni.
Voglio solo che tu sappia come, quanto amo .

Tua figlia.

Noemi
Ringraziamo Noemi questa bella lettera ricordando sua madre.