La luna e le stelle sono arrabbiato perché non possono più vedere la scintilla nei miei occhi. Perché non camminare dietro di me guardare le nuvole.
Sanno che sono felice che sia spiegato il vento che soffia tra i miei capelli, ma posso vedere.
Mi chiamano e io rispondo che io sono tra le braccia del mio amato, io sono prigioniero di un incantesimo di amore che mi tiene a vedere oltre la dolcezza delle sue parole.
Se sei felice, mi dicono vieni a spiegare a noi. Vogliamo anche sapere come un cuore batte d'amore, ipnotizzato mentre guardano i loro occhi alla persona amata, quanto è difficile dire addio e come prezioso è il benvenuto.


Mi chiedo come ci si sente di amare ed essere amati, di dare e ricevere tanto amore. E io dico che non so spiegare, che è come una magia senza pozioni, mentre si trascina un uragano, ma nessun vento, la pioggia pesante non e bagnato.
Come si fa a descrivere le parole dettate dal cuore?
Come la testa per capire che, non pensare a lui, la riunione avrà luogo in precedenza. Che, per quanto si grida al cielo che si desidera chiudere, non otterrà la distanza che separa voi essere abbreviato.

Voglio spiegare che l'amore sono sentimenti contrastanti, che sono costantemente in lotta dentro di voi.

Vogliono amare ed essere amati, ma non vogliono vivere, perché sai soffrire. Tale distanza è molto cattivo, che solo ansiosi di dormire tutta la notte abbracciata a lui, sentendo il peso del tuo corpo, notate il tuo cuore e la vostra battere proprio come una sola, e non abbiamo più un'anima individuale, ma è uno è che quando ci siamo lasciati in due.
Le stelle e la luna, ancora non capisco nulla. Non è possibile sentire tutto quello che-voi-recriminare non è terrena, ciò che si descrive non può essere vero.

Io stesso capisco che ho torto, io non vedo oltre il loro sguardo, mi sento al di là dei loro sentimenti.
Io dico le parole di García Márquez: io amo lui, non per quello che è, ma per quello che sono quando sto con lui. E proprio la speranza che tu capisca.
Ma non voglio provare di nuovo, non si può descrivere come mi sento con le parole.
So solo che ti amo , ho bisogno di sapere altro.

Io, il tuo lucas

Amo il mio bambino.

Grazie a Luca per l'invio di questa storia gay